Come dimagrire in modo corretto: consigli e trucchi per perdere peso

Ogni giorno sono migliaia le persone che vorrebbero sapere come dimagrire in maniera definitiva. Questo perché spesso il cibo che arriva sulle nostre tavole è sempre più ricco in calorie e la nostra attività fisica è ridotta al minimo. I nostri sforzi per perdere peso sono quasi sempre vani e anche quando ci riusciamo, non ci è possibile mantenere una forma fisica corretta.come dimagrire velocemente

Che tortura! Quasi tutte le donne, che si preoccupano di solito della linea più degli uomini, stanno una vita a dieta e rinunciano a mangiare in maniera tranquilla, soffrendo spesso per le forti limitazioni che si devono imporre. Ma c’è un modo per superare finalmente il problema del sovrappeso.

Come dimagrire con l’attitudine giusta

Diciamo la verità, a nessuno mai entusiasma l’idea di mettersi a dieta per perdere peso. Ogni giorno ci chiediamo come dimagrire in maniera meno stressante, senza fare troppi sforzi e senza soffrire la fame. Bene la prima cosa da fare è non pensare di stare per subire un supplizio. Per dimagrire è essenziale capire che nella nostra vita qualcosa non sta funzionando come dovrebbe e quindi deve cambiare. Non per un periodo, ma per sempre. Uno stile di vita scorretto è quello che ci fa aumentare di peso. Non si parla solo di cibo sbagliato, ma anche di un approccio sbagliato all’attività fisica e un’influenza negativa dello stress quotidiano, che incide non poco sulla nostra capacità di far funzionare bene il nostro organismo.

Il primo passo da fare per dimagrire

Non serve contare le calorie, né soffrire la fame. La prima cosa da chiedersi è: come funziona il mio intestino? Esatto, avete capito bene. Molte persone senza saperlo hanno un intestino che non funziona come dovrebbe e nonostante la dieta e l’esercizio continuo non riescono a perdere peso.

Non è una questione di essere o meno regolari. Quando l’intestino funziona bene, il cibo viene correttamente assimilato, le vitamine e i nutrienti assorbiti smistati e il restante viene evacuato. Nel caso in cui ci siano infiammazioni, permeabilità intestinali o disbiosi, le normali funzioni vengono ugualmente svolte, ma in maniera sbagliata o insufficiente, pur alimentandosi correttamente.

Controlla quindi, oltre alla tua regolarità, anche i gonfiori (che non sono quasi mai normali), doloretti, indisposizioni, strani mal di testa, ecc…

L’alimentazione

Questa è la parte che forse già conoscete: è necessario eliminare tutti i cibi spazzatura (soprattutto all’inizio), le cose che contengono coloranti e conservanti, i cibi inscatolati. È meglio sostituire la farina bianca con quella integrale e lo zucchero va limitato al massimo, perché è già naturalmente presente un po’ ovunque (se proprio dovete usarlo, meglio se del tipo chiamato ‘panela’).

I grassi a differenza di quello che si crede, dovranno essere sempre presenti, anche quelli saturi. Quelli che non devono esserci assolutamente sono i grassi trans né parzialmente e totalmente idrogenati. Sì a burro (meglio se chiarificato), olio di cocco, avocado, frutta secca… ovvio sempre senza esagerare! Ma una piccola porzione quotidiana vi aiuterà a sentirvi più sazi e soddisfatti e andrà ad alimentare nelle maniera corretta il vostro intestino.

Nel caso in cui abbiate un intestino infiammato, dovrete eliminare in un primo periodo tutto ciò che di solito lo infiamma, come il glutine, i latticini pastorizzati, le solanacee, il mais, la soia e anche i legumi.

Come dimagrire con l’esercizio fisico

L’esercizio fisico è faticoso, soprattutto in un primo periodo. Ma è fondamentale perché oltre a bruciare il cibo assunto durante il giorno, serve a scaricare la tensione, che come anticipato inizialmente è un fattore che incide negativamente sulla capacità di dimagrire. Inizialmente non ammazzatevi in palestra per ore, se non siete appassionati altrimenti lo odierete.

Passeggiate quotidiane sono sufficienti, poi potrete aumentare il ritmo, senza correre, ma andando a passo svelto. Poi può aumentare la durata e quando sarete già un po’ più allenati, riuscirete a trovare anche altre cose da fare. L’attività deve essere un vostro alleato, non una tortura.

Conclusioni

Non dovrete più chiedervi come dimagrire, una volta che avrete seguito questi consigli. E non sarete a dieta a vita, ma avrete cambiato il vostro stile di vita. Lo amerete e non riuscirete più a capire come avete vissuto fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *